Go-Betweens

Una normalitÓ immortale

di Lorenzo Righetto e Gabriele Benzing

Mai abbastanza sulla cresta dell'onda per il pubblico inglese, troppo alternativi e sradicati per quello, conterraneo, d'Australia, i Go-Betweens hanno vissuto di luce riflessa la nascita (e la caduta) di diverse next big thing dell'uno e dell'altro paese, continuando a comporre i propri misconosciuti capolavori. Somma delle sensibilità del riflessivo Grant McLennan e del veemente Robert Forster, la band australiana ha attraversato, oltre agli anni 80, anche parte dei 2000, dopo la reunion alla quale la morte di McLennan ha messo fine nel 2006. Ecco la storia di una band troppo "normale"

Go-Betweens

Discografia
 Send Me A Lullaby (Missing Link / Rough Trade, 1982)

5,5

 Before Hollywood (Rough Trade, 1983)

6,5

 Spring Hill Fair (Sire, 1984)

6

 Liberty Belle And The Black Diamond Express (Truetone / Beggars Banquet, 1986)

7,5

 Tallulah (Truetone / Beggars Banquet, 1987)

6

16 Lovers Lane  (Mushroom / Beggars Banquet, 1988)

8

 Bellavista Terrace: Best Of The Go-Betweens (anthology, Beggars Banquet, 1999)  
 78 'Til 79: The Lost Album (Jet Set, 1999)  
The Friends Of Rachel Worth (Jet Set / Circus, 2000)

7,5

 Bright Yellow Bright Orange (Jet Set / Circus, 2002)

7

 Oceans Apart (Yep Roc, 2005)

7

 That Striped Sunlight Sound (live, Yep Roc, 2006)

6,5

pietra miliare di OndaRock
disco consigliato da OndaRock

 

Go-Betweens su OndaRock
Recensioni

GO-BETWEENS

Oceans Apart

(2005 - Tuition)